Air France con bambini piccoli

Ho volato con Air France in diverse occasioni, ma questa recensione si riferisce alla più recente (Milano-Mauritius – settembre 2018) e all’unica nella quale era presente anche un bimbo piccolo (mia figlia di un anno e mezzo). Se state quindi cercando informazioni su come si vola su Air France con bambini piccoli siete nella pagina giusta!

LEGGI ANCHE: Mauritius con bambini piccoli

Air France con bambini piccoli

Perchè Air France

Un volo a lungo raggio con un bimbo piccolo potrebbe non essere una passeggiata, infatti non tutti se la sentono di farlo. Nostra figlia ha un ottimo spitito di adattamento, per fortuna, ed è facilmente gestibile. E’ anche vero che si tratta pur sempre di una bambina di un anno e mezzo, percui sapevamo che tenerla seduta e tranquilla per 10 ore di fila sarebbe stato molto difficile, se non impossibile.

Gli orari

Air France aveva per noi orari perfetti. La partenza della prima tratta (Milano-Parigi) alle 15.30 coincideva con l’orario del pisolino pomeridiano. Ci avrebbe poi atteso un lungo scalo di 6 ore a Charles de Gaulle. Ma abbiamo pensato che potevamo prendercela comoda: avremmo gironzolato un po’  per l’areoporto e avuto anche il tempo di cenare con qualcosa di “buono” (sicuramente meglio del cibo “da-aereo”), cosa positiva, specialmente per la bimba. La partenza per Mauritius, alle 23.30, era poi perfetta per sperare in un’intera notte di nanna, e l’arrivo a destinazione, previsto per le 12, ci avrebbe consentito, probabilmente, qualche ora di spiaggia anche il giorno del nostro arrivo.

Anche al rientro avremmo viaggiato di notte (partenza da Mauritius alle 20) e, dopo un breve scalo a Parigi, saremmo arrivati a Milano intorno alle 10 del mattino successivo.

I costi

Abbiamo volato da Milano-Malpensa a Mauritius-Mahebourg, con scalo a Parigi-Charles de Gaulle, sia all’andata che al ritorno. Come accade per i bimbi sotto i 2 anni di età, mia figlia ha viaggiato gratuitamente, ma senza un posto a sedere assegnato. Abbiamo prenotato su Expedia.it al costo totale, assicurazione inclusa, di 1.390€.

LEGGI ANCHE: Assicurazione di viaggio

Cosa posso portare per il mio bimbo?

Prima della partenza abbiamo contattato il Customer Care per sapere quali fossero le direttive per chi viaggia su Air France con bambini piccoli. Dato che non era previsto un posto a sedere per la piccola, ci erano già stati assegnati i posti davanti alle pareti divisorie, sulle quali sarebbe poi stata eventualmente appesa una culla. La bimba, inoltre, aveva diritto ad un bagaglio a mano, a uno in stiva del peso massimo di 10Kg e a un baby meal.

L’alternativa

Da Milano l’alternativa era il volo Emirates, con scalo a Dubai. Oltre al prezzo che era ben più elevato (circa 500€ in più, in totale), Emirates prevedeva lo scalo in piena notte. Chi ha viaggiato con bimbi piccoli (ma anche chi prima non lo aveva mai fatto, come noi!) può bene intuire che questo è un grosso problema: se speri che il pargolo possa dormire durante la notte, il trambusto che comporta un cambio di aereo non è certo conciliante. Inoltre, l’arrivo a destinazione era previsto per il tardo pomeriggio, quindi avremmo “perso” di sicuro l’intera prima giornata.

I voli

La scelta del volo notturno per la tratta intercontinantale si è rivelata vincente: tenetelo presente se dovete prenotare un volo Air France con bambini piccoli. Mia figlia, troppo eccitata per dormire durante il pomeriggio in areoporto, è crollata non appena saliti sull’aereo e, terminata la fase di decollo, gli assistenti di volo hanno fissato davanti a noi la culla, nella quale ha dormito comoda per 9 ore di fila! Anche noi siamo riusciti a riposare discretamente. L’unico problema era il freddo: mai sentito un freddo del genere in aereo!

Per il resto è stato un volo piacevole. L’areomobile non era nuovissimo, ma la nottata è trascorsa tranquilla e il personale di Air France è stato davvero gentile. Per la colazione, hanno riempito il nostro biberon di latte e ci hanno anche offerto degli omogeneizzati Hipp, a cui abbiamo rinunciato perchè nostra figlia non li mangia più da un po’.

POTREBBE INTERESSATI ANCHE: Almerìa con i bambini

Il Check-in a Malpensa

Veniamo alle note dolenti. Arrivati al Check-In a Malpensa, le hostess di Air France (che sono comunque state gentilissime) ci hanno informato che la loro compagnia è l’unica che non permette di arrivare al gate col passeggino. Lo avremmo dovuto quindi imbarcare (gratuitamente) e ce lo avrebbero riconsegnato alla destinazione finale! Tralasciando il fatto che il Customer Care, che avevamo chiamato per sapere quali bagagli poteva imbarcare la bimba, avrebbe potuto avvisarci, e tralasciando ancora di più il fatto che perfino Ryan Air permette di portare il passeggino a bordo (ed è per questo che noi non c’eravamo neanche posti il problema…), vi dico solo che non è stato per niente agevole raggiungere il Gate con 3 bagagli a mano e una bimba da portare in braccio.

Ma quello che ci preoccupava maggiormente era lo scalo di 6 ore a Parigi, senza il passeggino. Sì perchè il passeggino, oltre che a “salvare” braccia e schiena, permette anche un certa sicurezza (il bambino è dentro legato che in un ambiente come un areoporto, ti fa stare un attimo tranquillo) e, cosa non da poco, fa anche da lettino.

Air France con bambini piccoli

Lo scalo a Charles de Gaulle

Al Check In di Milano le hostess ci avevano rassicurato: “per i passeggeri Air France con bambini piccoli, l’areoporto Charles de Gaulle mette a disposizione dei passeggini”. Arrivati a Parigi, invece, niente passeggino. Qualcuno ci ha suggerito di andare al banco Customer Care di Air France e chiedere informazioni.

Il Customer Care di Air France

Ci abbiamo messo anche un po’ a trovarlo. 3 signorine stavano parlando tra di loro. Le ho interrotte e chiesto dove potevo trovare un passeggino. Hanno guardato in una stanza dietro alle loro spalle e mi hanno detto che lì non ce n’erano e che dovevo provare a girare per i Gate cercandone uno (!!!). Ho fatto presente che eravamo in 2, con 3 bagagli a mano e una bimba in braccio; stanchi, per il fatto che la loro compagnia è l’unica che non permatte l’utilizzo dei passeggini nel suo areoporto (qualcuno poi un giorno mi spiegherà il perchè…) e che mi sembrava surreale che dovessi andare io in mezzo alla folla di gente che si stava imbarcando a cercare un passeggino… ma niente, è così. Ho fatto un giro. Ovviamente non ne ho trovato nemmeno uno.

Sono ritornata al banco ribadendo come non fosse fattibile per noi stare 6 ore nel loro areoporto senza un passeggino. Che non solo una compagnia che non ti permette di portare il tuo dovrebbe dirmi all’istante dove trovarne uno, ma che una compagnia seria, avrebbe dovuto farmelo trovare fuori dalla porta dell’aereo (come succede con le sedie a rotelle). Ho chiesto nuovamente se non potessero nemmeno informarsi su dove ne potessi trovare uno (basterebbe un minimo di comunicazione). Ma nulla, non ci hanno neanche provato. Dovevamo cercarcelo noi. Punto. Dove? Non si sa!

Solo una volta giunti al terminal da cui ci saremmo imbarcati, abbiamo trovato passeggini e carrelli a volontà! Praticamente, nel terminal semideserto c’erano file di carrelli e passeggini…in quello affollato nemmeno l’ombra. E, ultima delle assurdità, non si possono trasportare da un terminal ad un altro! C’è sicuramente parecchio da migliorare nel trattamento riservato ai passeggeri Air France con bambini piccoli…

Giudizio complessivo su Air France con bambini piccoli

Abbiamo trovato i biglietti per Mauritius a un ottimo prezzo, gli orari erano perfetti per le nostre esigenze e durante i voli è andato tutto bene.

L’assenza del passeggino non è un problema da poco, specialmente se, come noi, avete uno scalo lungo e molti bagagli a mano (cosa quasi inevitabile se si viaggia con un bimbo piccolo). Tenetelo presente, se dovete prenotare un volo Air France con bambini piccoli e scalo a Parigi. Tenete presente anche, però, che il problema si risolve se avete uno di quei nuovi (e costosi) passeggini che si chiudono fino a raggiungere le dimensioni di un bagaglio a mano: in quel caso potete portarlo a bordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.