Un pomeriggio a Ossuccio

Vi resterà impresso negli occhi uno dei panorami più belli del mondo!

Sono di parte, lo so, ma credo (e non sono la sola) che il Lago di Como offra alcuni degli scenari più belli del mondo. Il paesino di Ossuccio è uno tra i miei luoghi preferiti e ora vi spiego il perchè.

LEGGI ANCHE: Ponte nel cielo, Val Tartano

Un pomeriggio a Ossuccio

Come arrivare a Ossuccio

Per trascorrere un pomeriggio a Ossuccio, da Como prendete la statale Regina in direzione Menaggio. Se il traffico è regolare, ci metterete una ventina di minuti, o poco più.

Il paese è proprio di fronte all’isola Comacina, l’unica isola del lago di Como. Avrete la conferma di esserci arrivati quando vedrete, tra la strada e il lago, il bellissimo campanile romanico in pietra della chiesa di Santa Maria Maddalena, uno del simboli del Lario, nonchè gioiello del FAI.

Le case di Ossuccio si arrampicano un pochino sulla montagna e proprio in queste viuzze, prendendo la deviazione in prossimità del campanile, troverete un comodo parcheggio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: San Vito lo Capo in Bed&Breakfast

Cosa fare a Ossuccio

Un giro in barca

Va da sè che, durente un pomeriggio a Ossuccio, l’attività più gettonata sul lago è fare un giro su una barca. E qui apro un doveroso capitolo.

Sembra assurdo (visto che guidare sull’acqua non è certo come guidare sull’asfalto!) ma, anche senza patente nautica era possibile noleggiare una barca a motore. E l’inesperienza, la spavalderia e certe volte, la poca lucidità del guidatore (diciamo così…), hanno provocato diverse vittime lo scorso anno (anche un ragazzo che abitava nel paese di fianco al mio, la cui imbarcazione è stata letteralmente investita). Ora, finalmente, pare siano state applicate delle restrizioni.

In caso non possiate noleggiare una barca, acquistate un tour “con autista”. E’ il miglior modo per godersi il panorama in tutta tranquillità e il guidatore, in genere, fa anche da cicerone: sarà interessante scoprire a chi sono appartenute (o appartengono) tutte le ville che, in certi casi, si vedono solo dal lago.

Un pomeriggio a Ossuccio

Una nuotata nel lago

Ossuccio è bello tutto l’anno, ma se ci andate nei mesi estivi, portatevi un telo da spiaggia: qui c’è un lido gratuito (una rarità sul lago di Como) dal quale potrete entrare in acqua a darvi una rinfrescata.

Con facilità potrete anche raggiungere a nuoto l’isola, che è disabitata, ma sulla quale si può salire per fare 2 passi e vedere Ossuccio da un’altra prospettiva.

Pomeriggio di relax a Ossuccio

Come si può non rilassarsi in un luogo del genere? Durante il mio pomeriggio a Ossuccio, ho appeso ad un ramo di ciliegio la mia sedia sospesa Tropilex, e mi sono letta un bel libro.

Tropilex è specializzata in amache (bellissime e coloratissime), ma io ho scelto questa fantastica sedia di cui mi sono innamorata a prima vista (e che quest’inverno utilizzerò dentro casa!): è molto robusta, comoda e completata da un morbidissimo cuscino. La trovate qui (c’è anche color panna).

Una cena romantica

Dopo il pomeriggio a Ossuccio, se volete mangiare cibo tipico del lago di Como, con una vista mozzafiato, vi consiglio l’Osteria del Giuanin: percorrerete un breve sentiero a piedi e vi accomoderete in una terrazza da cui non vorrete più andare via!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.