San Vito lo Capo in Bed&Breakfast

“Vacanze italiane”. E’ il must anche di questa estate, per i motivi che tutti sappiamo. Non che la cosa mi dispiaccia, anzi! Abbiamo esplorato poco il nostro paese e una settimana a luglio è l’occasione per conoscere finalmente la bella Sicilia. Ci sono stata diverse volte, in realtà, ma sempre come atleta, quindi ne ho avuto solo un assaggio. Sufficiente, però, per puntare dritta su questo mare. In primavera i voli per Palermo erano davvero economici (così come l’auto a noleggio) e su Booking ho trovato un Bed&Breakfast a San Vito lo Capo che mi sembrava davvero carino. Sole caldo, mare splendido, ottimo cibo e persone accoglienti: benvenuti in Sicilia!

San Vito lo Capo in Bed&Breakfast

LEGGI ANCHE: Giugno a Marotta

Come arrivare

Partendo dal presupposto che dobbiate raggiungere la Sicilia in aereo (come nel nostro caso), avete 2 opzioni per arrivare a San Vito lo Capo:

  • Areoporto di Trapani + una sessantina di km in auto (un’ora circa)
  • Areoporto di Palermo + un’ottantina di km in auto (circa un’ora e un quarto)

Noi abbiamo optato per la seconda, perchè c’era una strepitosa offerta di Ryan Air (circa 23€ A/R a testa + i bagagli). E anche perchè l’auto a noleggio costava meno.

La nostra affezionata rentalcars.com, ci ha proposto una Opel Crossland (che all’atto pratico è stata sostituita da una Fiat 500X) per 7 giorni al costo di 275€, a cui abbiamo aggiunto la loro Assicurazione Completa (annullamento delle franchigie) per una cinquantina di Euro.

San Vito lo Capo in Bed&Breakfast

Il fatto di prenotarla con 3 mesi di anticipo è stato fondamentale (più del solito), perchè poi i prezzi sono schizzati alle stelle (intorno ai 1000€/settimana, 1 mese prima). Ufficialmente per la mancata consegna di autovetture nuove alla compagnie di noleggio. Secondo la sottoscritta, anche per l’altissima richiesta, visto che la stragrande maggioranza degli italiani (inclusi quelli che in genere prediligono l’estero, come nel nostro caso) hanno scelto vacanze italiane, per evitare complicazioni legate alla situazione pandemica.

Il nostro Bed&Breakfast a San Vito lo Capo

Ho notato che a San Vito non ci sono molti hotel; almeno non quanti mi aspattassi in una delle località più turistiche della Sicilia. Spiccano invece le sistemazioni più low cost: molte case di famiglia (magari ereditate dai nonni) sono state ristrutturate e adibite a case-vacanza (in genere appartamenti) o bed&breaskast.

Noi abbiamo scelto quest’ultima soluzione per un serie di motivi:

  • la camera viene sistemata e pulita tutti i giorni
  • la colazione è inclusa
  • non mi serve la cucina: a pranzo ci arrangiamo con frutta o qualcosa di già pronto (in Sicilia ci sono un sacco di rosticcerie o gastonomie favolose!) e la sera ceniamo fuori (sfruttando l’ottimo rapporto qualità-prezzo).

Cercando su Booking.com abbiamo trovato il B&B Alighieri21, in posizione fantastica, a 100mt dalla spiaggia. Pulizia impeccabile, 2 terrazze tutte per noi e super-colazione: siamo stati benissimo! Scriverò presto tutto nel dettaglio: seguitemi su FB o iscrivetevi alla newsletter qui sotto e sarete i primi a leggere e a vedere tutte le foto.

La spiaggia di San Vito lo Capo

C’è una bella spiaggia ampia, di sabbia fine a San Vito lo Capo, che degrada dolcemente nel mare. L’acqua, di un azzurro chiarissimo, è bassa per molti metri, quindi particolarmante adatta ai più piccoli o al relax degli adulti.

Come usufruire della spiaggia di San Vito lo Capo

Ci abbiamo messo un po’ a capire come utilizzare la spiaggia perchè non ci sono indicazioni e non è che sia poi così intuitivo. Dunque: la spiaggia è tutta libera (tranne delle piccole fasce ad uso esclusivo di alcuni hotel). Nel rispetto delle norme anti-Covid, sono stati piantati dei paletti in legno, a 3 metri l’uno dall’altro. Solo chi se ne accaparra uno, può usufruire del posto in spiaggia, occupandone lo spazio circostante (diciamo che un ombrellone e 2 lettini sono il massimo consentito per rimanere a distanza di sicurezza dai vicini).

Se non si possiede un proprio ombrellone si può noleggiare ai banchetti che sono all’ingresso della spiaggia (ce n’è uno per ogni zona di San Vito). Noi, dopo la brutta esperienza del primo giorno, ci siamo trovati bene ad affittarlo “da Marino”. Il costo è di 15€ al giorno per 1 ombrellone e 2 lettini. 12€ se si acquistano più giorni, dei quali usufruire anche non continuativamente. Il servizio apre alle 7.30. Io (come diversi altri) andavo lì anche prima, per essere sicura di trovare un paletto in buona posizione (prima fila con una bimba di 4 anni, ovviamente).

Cosa non mi è piaciuto della spiaggia di San Vito lo Capo

La spiaggia di San Vito lo Capo è bella, non c’è che dire, ma con qualche pecca. La prima: è molto affollata. Occupata fittamente dagli ombrelloni, coi lettini che arrivano quasi in acqua, il bagnasciuga praticamente non esiste e rende complicata anche una semplice passeggiata. La mia prima considerazione è stata: meno male che ci sono i paletti a limitare la capienza: non oso pensare senza! Spero che li mantengano anche post-Covid, ne gioverebbero tutti, secondo me.

Un’altro punto negativo è che una doccia costa 1€ (!) e non c’è nemmeno un rubinetto per sciacquarsi i piedi all’uscita. Capisco che l’acqua è un bene prezioso (in Sicilia specialmente), ma almeno un paio di docce al giorno potrebbero essere comprese nel servizio “ombrellone”.

San Vito lo Capo mare

Dove mangiare a San Vito Lo Capo

Siamo rimasti a San Vito 1 settimana e, a parte la serata a Erice e quella alle saline di Trapani, abbiamo cenato lì tutte le sere. Come prevedibile, c’è un’ampia scelta per quanto riguarda il cibo: dalle semplici pizzerie ai ristorantini più raffinati, in cui abbiamo trovato ottima materia prima, cura nella cucina e prezzi giusti.

Specialità della zona i piatti a base di pesce (ovvio!) e il Cous Cous (che non avevo mai assaggiato). Se volete sapere i nomi dei ristoranti e vedere le foto dei piatti che abbiamo assaggiato, seguitemi: a breve un articolo bello succulento!

San Vito lo Capo dove mangiare

Cosa vedere nei dintorni di San Vito lo Capo

E’ stata principalmente una vacanza “di mare”, ma la Sicilia è troppo bella per limitarsi al tragitto ombrellone-Bed&Breakfast a San Vito lo Capo. Abbiamo fatto qualche giretto prevalentemente nel tardo-pomeriggio-sera, ma anche in una mattinata nella quale il troppo vento non ci permetteva di goderci la spiaggia.

Riserva dello Zingaro

In realtà siamo arrivati fino all’ingresso Nord, ma senza entrare, visto che per arrivare al mare bisogna camminare su sentieri non semplicissimi (si raccomandano di non percorrerli con le ciabatte!) e noi, con una bimba piccola, abbiamo preferito rinunciare (o, meglio, rimandare).

Mi hanno però riferito che, partendo dall’entrata Nord (distante una ventina di minuti in auto da San Vito), con una breve camminata si arriva a Cala Tonnarella dell’Uzzo, considerata una delle spiagge più belle d’Italia.

Riserva dello Zingaro

Un’altra opzione che mi attirava molto, era raggiungere la Riserva (e le sue calette) via mare. Da San Vito partono diversi tour in barca (ve li proporranno diverse agenzie in paese): tutta la giornata o solo mezza; con pranzo o senza, ecc… Prezzi a mio avviso ragionevoli. Occhio al tipo di imbarcazione perchè ogni agenzia ha la sua: più o meno grande, più o meno confortevole; chiedete di vedere almeno una foto prima di decidere (a me le barche troppo grandi non piacciono, ad esempio) e scegliete bene.

Erice

Quello che viene definito uno dei borghi più belli d’Italia non ha tradito le attese. E grazie al prezioso suggerimento di Giuseppe (il proprietario del parcheggio-Camper fuori San Vito, dove abbiamo lasciato l’auto) abbiamo cenato in una location unica! State connessi, perchè fra non molto scriverò un post proprio su questo.

Saline di Trapani

Avevo visto alcune foto da lasciare senza fiato: il tramonto sulle saline è difficile da descrivere a parole e anche le foto non rendono giustizia. Su consiglio di amici, abbiamo cenato in una trattoria ricavata in un vecchio mulino, proprio al bordo delle vasche. Che dire?? Presto l’articolo con tutti i dettagli, quindi seguitemi (qui sotto, un piccolo assaggio).

Saline di Trapani

Baia di Santa Margherita

La baia si Santa Margherita è un ottimo “diversivo” alla vostra vacanza in Bed&Breakfast a San Vito lo Capo. Distante solo qualche chilometro, è particolarmente gradita ai bambini specialmente perchè, una volta parcheggiata l’auto, un simpatico trenino vi porterà in riva al mare in pochi minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.