Itinerario di viaggio in Canada

Il nostro itinerario di viaggio in Canada ci ha permesso di vedere gli orsi e le balene; il mare e i ghiacciai; città culturalmente europee e città modernamente americane.

La varietà di paesaggi che questo paese è in grado di offrire è impressionante e, visto che questa volta il tempo non ci manca (è il nostro viaggio di nozze!), possiamo pensare a un tour in Canada che preveda parecchie tappe, senza l’ansia di dover correre troppo per toccarle tutte. Visiteremo sia la parte est che la parte ovest, saltando quella centrale con un comodo volo interno.

Se, invece, avete a disposizione non più di 2 settimane, vi consiglio di scegliere una delle 2 zone, a seconda dei vostri interessi e di dedicarvi esclusivamente a quella, evitando di correre come pazzi per visitare (male) più luoghi possibile. Tenete presente che, ovunque, ci sono tante cose da vedere o da fare e non avrete difficoltà a riempire sempre le vostre giornate.

Ecco qui di seguito le tappe del nostro itinerario di viaggio in Canada fai-da-te, con partenza da Toronto e rientro da Vancouver (con breve passaggio a Seattle, negli Stati Uniti).

Le tappe del viaggio

itinerario di viaggio in Canada

Abbiamo giudicato da subito il tour in Canada “un viaggio facile”. Il paese è ottimamente organizzato dal punto di vista turistico, ha tante strutture ricettive ed è molto sicuro (la criminalità è praticamente pari a zero). Inoltre, parliamo un discreto ingese (mio marito anche il francese), quindi non avremo problemi di comunicazione. Con l’aiuto dell’immancabile Lonely Planet, ci sono tutte le condizioni per organizzare un itinerario di viaggio in Canada come piace a noi: prenoteremo solo i voli, l’auto e l’hotel a Toronto per le prime 2 notti. Tutto il resto lo definiremo “in corso d’opera” sulla base di quello che vedremo e che, quindi, ci andrà di fare giorno per giorno.

Partiremo da Toronto e, dopo una visita alle Cascate del Niagara, ci sposteremo nel Quebec per visitare le sue bellissime città. Faremo anche una tappa sull’isola di Tadoussac, per vedere le balene.

Raggiunta poi Calgary con il volo da Quebec City, rimarremo qualche giorno sulle Rocky Mountains, quindi ci dirigeremo verso Prince Rupert, ai confini con l’Alaska. Da lì, con una nave, percorreremo l’Inside Passage (con panorami incredibili) e raggiungeremo l’isola di Vancouver, dove rimarremo in mezzo alla natura per un paio di giorni.

A conclusione del nostro itinerario di viaggio in Canada, raggiungeremo poi Seattle (negli Stati Uniti) e, infine, Vancouver, dove trascorreremo gli ultimi giorni.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE : Itinerario di viaggio negli USA occidentali


I voli

A differenza degli altri viaggi fatti fin’ora, il nostro itinerario di viaggio in Canada prevede arrivo e partenza da città diverse. Questo complica un po’ le cose e, soprattutto, alza considerevolmente il costo del volo. C’è poi da prenotare anche la tratta interna.

Monitorati per un paio di settimane i prezzi adottando i soliti accorgimenti che trovate tra i Consigli di Viaggio, la combinazione più vantaggiosa ci viene offerta dal sito chipoair.com: volo intercontinentale British Airways Milano-Toronto, con rientro da Vancouver (scalo a Londra per entrambe le tratte)  e volo interno WestJet da Quebec City a Calgary (scalo a Edmonton). Il tutto per un costo complessivo di circa 2.300€, assicurazione inclusa.  (Le recensioni dei vettori e le potete trovare qui).


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: L’assicurazione di viaggio


L’auto a noleggio

L’auto sarà il mezzo di trasporto per tutto il nostro tour in Canada e percorreremo tantissimi chilometri. Vorremmo, quindi, un’auto comoda e con un bagagliaio che possa contenere tutte le nostre valigie, in modo che non rimangano “a vista” durante gli spostamenti e le soste (Col senno di poi, questa precauzione si rivelerà inutile…). I noleggi saranno 2, uno per parte Est (da Toronto a Quebec City,  6 giorni) e un altro per la parte Ovest (da Calgary a Vancouver, 12 giorni), intervallati dallo spostamento col volo interno. Purtroppo, la riconsegna in un punto diverso da quello del ritiro prevede un extra (abbastanza elevato) da aggiungere al costo effettivo del noleggio.

Indispensabile inserire le opzioni chilometraggio illimitato e doppio conducente. L’ottimo Rentalcars.com ci propone ottime tariffe con la Alamo.

Sottoscriviamo, come sempre, anche la polizza Protezione Completa di Rentalcars: in caso di collisione o di danneggiamenti alla vettura, noi corrisponderemo la franchigia alla Alamo e Rentalcars ci rimborserà in seguito per intero la cifra.

I pernottamenti

Il Canada è caro, senza ombra di dubbio. Il prezzo per il pernottamento in un hotel di medio/alto livello in città come Vancouver o Quebec City è intorno ai 140€/notte, e la colazione non è quasi mai compresa.

Per fortuna, soprattutto nella parte ovest, ci sono tantissimi B&B o Guest House che offrono pernottamento e colazione in case meravigliose, per prezzi più che ragionevoli. E la cosa più bella è che puoi interagire con la gente del posto e respirare un po’ l’atmosfera delle loro case. Senza contare la splendida accoglienza che ci è sempre stata riservata. Sì, il B&B in Canada sarà la nostra prima opzione, quando possibile e li prenoteremo bussando direttamente alla loro porta, o chiamandoli il giorno prima, quando definiremo gli spostamenti del giorno successivo.

Gli hotel di Quebec City, Banff, Seattle e Vancouver, li prenoteremo anch’essi qualche giorno prima del nostro arrivo, ma on-line, su Booking.com.

Ora non ti resta che scoprire tutti i dettagli leggendo i post delle varie tappe. Buona lettura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *