Dove mangiare a Goreme

Scegliere dove mangiare a Goreme non è stato facile: la cittadina vive di turismo ed è quindi piena di ristoranti che hanno dei menu chilometrici e una persona all’ingresso che cerca di convincerti ad entrare. E questo mi faceva pensare che la fregatura fosse dietro l’angolo.

In Turchia si mangia bene, senza dubbio. Essendo i prezzi molto più bassi rispetto all’Italia, abbiamo potuto mangiare in ristoranti di alto livello spendendo cifre davvero abbordabili. Ha lasciato a desiderare, a volte, la pulizia. Ma, con bimba piccola al seguito, eravamo praparati e, in quelle poche occasioni, abbiamo solo adottato gli accorgimenti basilari.

Dove mangiare a Goreme

LEGGI ANCHE: Turchia con bambini piccoli


Siamo rimasti a Goreme quasi una settimana, percui di ristoranti e ristorantini ne abbiamo provati parecchi. In alcuni saremmo voluti tornare, altri li avremmo dovuti evitare. Li descrivo tutti in questo post, sperando possano essere utili a chi ha in programma un viaggetto in Cappadocia.


LEGGI ANCHE: Itinerario di viaggio in Turchia

Ristoranti di Goreme

Seten Restaurant

Sicuramente uno dei ristoranti più belli dove mangiare a Goreme. Ci si arriva dopo una discreta scarpinata in salita e, una volta lì, una scala ripida conduce alla terrazza. Un po’ di fatica, ma ne vale la pena!

La vista impareggiabile è associtata (ahimè) a un venticello fastidioso, ma sopportabilissimo, specialmente con le mantelle che ci hanno fornito. E non abbiamo mai pensato di spostarci all’interno e perderci quella meraviglia.

Dove mangiare a Goreme

Il cibo del ristorante Seten è ottimo e presentato con cura. Vi consiglio assolutamente, tra gli antipasti, il carciofo riempito con una sorta di giardiniera di verdure: forse il piatto migliore che ho mangiato nei ristoranti di Goreme.

Conto alto per gli standard turchi, anche se più che onesto per qualità di cibo e servizio: 2 antipasti + 2 portate di carne + 1 dolce (comprese bevande): 32€.

Soffy’s Kitchen

Il nostro preferito tra i ristoranti di Goreme. Ci saremmo tornati anche l’ultima sera, se non fosse stato chiuso. Si può scegliere se stare all’interno (in un ambiente caratteristico) o sulla terrazza, con vista parziale sulla cittadina. Se preferite questa seconda opzione, prenotate, perchè i posti sono pochi.

Gorema Soffy's kitchen

La carne è davvero di un livello superiore allo standard (io ho preso il kebab con le patatine) e la zuppa di piselli che servono come antipasto era ottima (e se l’è mangiata quasi tutta mia figlia).

Dove mangiare a Goreme

Conto: 22€ totali (2 antipasti + 2 portate).

Turkish Ravioli

Avevamo paura di una fregatura, dato che non avevamo mai sentito parlare di “ravioli turchi”, ma ci siamo dovuti ricredere. E abbiamo variato un pochino rispetto alla solita (seppur buona) carne.

Ne abbiamo presi di 2 tipi: uno vegetariano e uno di carne. Non erano per niente male, anche se la “squintalata” (come direbbe chef Barbieri) di salsa in cui erano annegati, non aveva molto senso. Parlando da italiani, ovviamente. Il ristorante è molto carino e ha una bella vetrata con vista su Goreme.

Nonostante le porzioni abbondanti, mi aspettavo un conto un pochino inferiore: 28€ per 2 antipasti e 2 ravioli.

Kapadokya Kebepzade

Siamo passati davanti a questo ristorante un sacco di volte, nel breve tragitto tra il nostro hotel e il centro di Goreme. Uno dei tanti sulla strada, con terrazza al piano superiore e una persona all’entrata che “spiegava” il menu ai passanti. Ci sembrava troppo turistico, quindi non eravamo mai entrati. Anche se devo dire che il cibo nella loro pentola di coccio, visibile dall’esterno, mi aveva ispirato una certa fiducia.

Con il Soffy’s Kitchen chiuso, abbiamo quindi deciso di mangiare lì a Goreme l’ultima sera. E non è andata per niente male! Il mio stufato di carne nel coccio era buono e mia figlia ha divorato il suo Kebab. Il personale, gentilissimo, ha fatto anche un regalino alla bimba: una cosa da niente, ma il gesto è stato davvero apprezzato. Ottimo marketing!

Prezzo nella media: 1 antipasto e 3 portate: 24€.

Kale Terrasse

Ora di pranzo e non sapevamo dove mangiare ma, proprio in centro a Goreme, abbiamo notato questo ristorante. Carina la location, con diversi tavoli all’aperto in un cortile ombreggiato da una tettoia e da alcuni alberi. Volevamo giusto una pizza perchè non avevamo troppa fame e il forno a vista era un buon biglietto da visita.

Un po’ turistico, come temevamo, ma siamo stati bene. La pizza non era niente male e il personale davvero gentile e premuroso, specialmente con mia figlia.

Prezzo: 13€ per 2 pizze e 2 bibite

Firin Express

Pochissime volte la Routard mi ha delusa e, purtroppo, questa è una di quelle. In posizione poco felice, all’inizio di una salita, tutti i tavolini erano sistemati sotto il portico, apparecchiati con poca cura (e forse anche poco puliti). L’accoglienza non è stata il massimo e l’attesa per il cibo piuttosto lunga. La pizza non male, ma la carne sugli spiedini era durissima, di gran lunga la peggiore che abbiamo magiato nei ristoranti di Goreme.

Dove mangiare a Goreme

Conto nemmeno troppo economico (la cifra precisa non la ricordo). Evitatelo.

Cadde Restaurant

Mollati i bagagli in hotel a Goreme, cercavamo in fretta un posto dove mangiare qualcosa, visto che l’ora di pranzo era passata da un po’. Questo semplice localino, nelle immediate vicinanze, sembrava fare al caso nostro e ci siamo accomodati ad un tavolino sotto la veranda.

La tovaglia di stoffa (che sicuramente non veniva cambiata ad ogni cliente) e, soprattutto, il tovagliolo (anch’esso di stoffa) nel cestino del pane, non erano il massimo dell’igiene.

Tuttavia, il cibo non era male. Abbiamo preso un piatto con carne di pollo e uno con carne di manzo (accompagnati da riso e verdure), accertandoci che non fossero piccanti. Di sicuro si può mangiare meglio a Goreme, ma se siete in “emergenza”, provatelo.

Costo per 2 portate: 13€

Ristoranti di Uchisar

Uchisar è un piccolo paese a soli 5km da Goreme. E’ caratterizzato dalla sua fortezza: un’imponente roccia vulcanica di tufo perforata da mille finestre e gallerie, e visibile da chilometri di distanza. Ai suoi piedi è arroccato il piccolo e caratteristico villaggio. Vederla di sera è come trovarsi di fronte a un presepe a grandezza naturale: uno spettacolo unico. Ne abbiamo approfittato per fermarci a cena e “testare” un’alternativa ai ristoranti di Goreme.

Le Mouton Rouge

Oltre all’interno, il locale ha anche un bello spazio esterno, ricco di verde. Abbiamo preso anche una zuppa, che nostra figlia adora, e i piatti “classici” turchi sono stati gustosi. Servizio molto gentile.

Dove mangiare Uchisar

Costo nella media: 25€ in totale, e ci hanno offerto una baklava, il dolce tipico turco, che non avevamo ancora assaggiato, e che è buonissimo!

Ristoranti nella Valle dell’Ihlara

Una delle escursioni più gettonate in Cappadocia à di sicuro quella nella Valle dell’Ihlara, un canyon di circa 100m di profondità, creato dal fiume Melendiz. Si raggiunge la riva del fiume scendendo una lunga scalinata e, da lì, partono i sentieri lungo il corso d’acqua. Nel tragitto si costeggiano bellissime chiese rupestri, alcune delle quali raggiungibili con ripide scalinate.

Il nostro obiettivo era di percorrete il tratto dal centro visitatori di Ihlara fino a Belisirma (circa 4km) anche se, con una bimba di 2 anni, sapevamo che sarebbe stata dura. E infatti, la passeggiate è stata bella, ma molto lenta.

Ristorante su palafitte

Intorno all’ora di pranzo ci siamo ritrovati a passare attraverso questo piccolo “insediamento” sulle rive del fiume. Qualche tenda, un piccolo bagno, una sorta di mini-bar e, soprattutto, una quindicina di palafitte nell’acqua! Visto l’entusiasmo di mia figlia (ma anche il nostro…) nel vedere quella merviglia (compresi gruppi di papere che nuotavano tra le casupole), ci siamo tolti le scarpe e accomodati per bere qualcosa.

Dove mangiare a Ihlara

Andando alla toilette ho visto che, sotto una tenda, un gruppo di donne impastavano e cucinavano i gozleme, una sorta di piada ripiena, tipica della Turchia. Così, perchè non fermarci anche per il pranzo? Ne abbiamo ordinati un paio e ci siamo goduti una mezz’oretta di relax sui cuscinoni.

Costo: non me lo ricordo di preciso, ma molto “onesto”.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *